Les trois sauvages

thomas s. eliot(Selezione dal terzo movimento di Quattro quartetti di T. S. Eliot)

I do not know much about gods; but I think that the river

Is a strong brown god—sullen, untamed and intractable,

Patient to some degree, at first recognised as a frontier;

Useful, untrustworthy, as a conveyor of commerce;

Then only a problem confronting the builder of bridges.

The problem once solved, the brown god is almost forgotten

By the dwellers in cities—ever, however, implacable. Continua a leggere

Io non respingo II. La preghiera di Giona.

“4  Mi hai gettato in fondo al mare, / l’acqua mi ha sommerso, / le tue onde sono passate su di me.  / 5 Pensavo di essere stato privato della tua presenza / e di non vedere mai più il tuo tempio santo. / 6 L’acqua mi è salita fino alla gola, / il mare mi ha coperto completamente, / le alghe mi hanno avvolto la testa. / 7 Sono sceso fino alle radici dei monti, / nella terra che imprigiona per sempre, / ma tu, Signore Dio mio, / mi farai uscire vivo dalla fossa.” (Libro di Giona)

Il bilancio della campagnia “Io non respingo”.

Festival Evocamondi 2009: Blu Oltremare

villa smeraldiUna segnalazione da loro sito: “L’edizione 2009 [del festival, anche qui, in versione html] conclude un percorso tematico triennale che associa donna e acqua, con una riflessione particolare sul mare: la sua profondità, il suo essere origine e contenitore della vita e dunque la sua preziosità, che è la preziosità stessa dell’acqua come risorsa. E ancora il mare come dimensione del viaggio, del rapporto con l’uomo, della scoperta e della possibilità di creare nuove culture attraverso l’incontro di genti diverse. Le nuove generazioni, i figli di gente arrivata dal mare. Tre giornate in cui la parola e l’arte nelle sue diverse forme si incontrano liberamente, nell’ottica dello scambio, del dono, del dialogo interculturale nel linguaggio delle emozioni. [continua qui]

Io non respingo. La campagna nazionale.

Da Fortress Europe: “Il leader libico Muammar Gheddafi visiterà l’Italia dal 10 al 12 giugno. Una tappa storica, che segna il riallineamento di Roma e Tripoli. Gheddafi parlerà di affari, ma anche e soprattutto di immigrazione, e di respingimenti in mare. Chi conosce quale destino attende gli emigranti e i rifugiati respinti al largo di Lampedusa e imprigionati nelle carceri libiche, non può rimanere indifferente e complice. Per questo invitiamo tutti a manifestare il proprio dissenso, per non rimanere indifferenti, e per essere migliori di chi ci rappresenta. Siamo tanti. Siamo molti di più di quanto possiate immaginare.

IL PROGRAMMA della campagna nazionaleIL KIT INFORMATIVO da scaricare, stampare e distribuire – RAGIONI e ALTRI MATERIALI. Segue il documentario “Come un uomo sulla terra” – Continua a leggere

Principio dell’indifferenziato e del virtuale

Mircea Eliade“Principio dell’indifferenziato e del virtuale, fondamento di ogni manifestazione cosmica, ricettacolo di tutti i germi, le acque simboleggiano la sostanza primordiale da cui nascono tutte le forme, e alle quali tornano, per regressione o cataclisma [diluvio universale]. Le acque furono al principio e tornano alla fine di ogni ciclo storico o cosmico; le acque sono sempre germinative e racchiudono nella loro unità indivisa le virtualità di tutte le forme. Nella cosmogonia, nel mito, nel rituale, nell’iconografia, le acque svolgono la stessa funzione, quale che sia la struttura dei complessi culturali entro cui si trovano: precedono ogni forma e sostengono ogni creazione. Continua a leggere