Non multa sed multum. Qualità della vita, qualità letteraria / 2

[Leggi la prima parte]

Perché, allora, in Italia, dovrebbe esserci necessità di opere letterarie qualitativamente intense e durature? Perché in Italia c’è una voragine chiamata: carenza di immaginario, collettivo e individuale. Chiamatela tedio, noia, apatia, ma si sta verificando un’atrofia dell’immaginario che molti non possono o vogliono scorgere, perché hanno disimparato a dare valore al concetto di qualità. Dobbiamo però reinventare il nostro immaginario, ovvero il nostro modo di compensare la refrattarietà delle cose italiche con la creazione verbo-visuale, il nostro modo di sfogliare l’opacità delle cose presenti, e guardare oltre, dietro il muro dell’oggettività. E questo andrà inevitabilmente a scalfire la nostra identità tradizionale, un’identità che deve avere una durata. Oggi la letteratura, almeno in Italia, è una forma di sopravvivenza, una consegna al mittente da non mancare. Continua a leggere

Non multa sed multum. Qualità della vita e qualità letteraria

lacura2Questo testo è la seconda parte di un’introduzione alla collana di narrativa Novevolt, curata da Enrico Piscitelli e Alessandro Raveggi, a partire dal 2011, per la casa editrice Zona. Il primo testo può essere letto qui, ed ha il carattere di un’apertura violenta del vaso di Pandora. Questo secondo testo, dopo l’apertura del vaso, ci guarda circospetto dentro, e si interroga sul futuro e la possibilità di scardinarne le pareti, o almeno distanziarle.


La collana Novevolt, oltre a proporsi come soggetto culturale nell’organizzazione di un festival letterario nazionale (ULTRA-Festival della letteratura, in effetti) e di altri progetti collaterali, auspicherà una promozione, attraverso piccoli libretti, romanzi brevissimi e racconti lunghi di autori affermati e giovani promesse, di luoghi quali la qualità, la densità e il rischio nella letteratura italiana. Le prime due uscite saranno gli autori Enzo Fileno Carabba e Franz Krauspenhaar. [Enrico Piscitelli e Alessandro Raveggi]


In particolare, questa parte è uscita sul blog Scrittori Precari. Il saggio integrale uscirà su “Carmilla online” e Minima&Moralia (blog di minimum fax).

Continua a leggere

Rien Ne Va Plus – L’Antologia

riennevaplus Il 17 febbraio esce “Rien Ne Va Plus”, l’antologia di Las Vegas Edizioni, a cura di Enrico Piscitelli. che contiene il mio racconto “La risolutezza”. Dalla quarta:Che ci fanno tutti insieme: un fotografo di moda immerso nei colori di Pechino, un uomo sovrappeso sperso in alto mare a bordo di un pattìno, tre spietati ladri bambini, una spia internazionale e un sogno che è diventato umano? Semplice: sono alcuni dei protagonisti dei quattrodici racconti di quest’antologia, che mette insieme i migliori talenti pescati da Enrico Piscitelli – dopo una spietata selezione – nel mare magnum di Internet. È Rien ne va plus, gente! Dove si muore per amore, si ama da morire e si lotta per venire al mondo, mentre l’Arno straripa allagando Firenze e il diavolo scopre di esser diventato una blogstar. Continua a leggere

Gli antologizzati sott’acqua / 1

rienevaplusvascaA febbraio 2009 uscirà Rien ne va plus, la nuova antologia di Las Vegas Edizioni, curata da Enrico Piscitelli, dove verrà pubblicata l’anticipazione del mio romanzo Nella Vasca dei Terribili Piranha. Colgo l’occasione e l’onore di presentarvi un po’ di miei compagni di ventura. Oggi è la volta di Paolo Cacciolati, di cui pubblico una parte del suo blog. Nato il quattro dicembre di una quarantina d’anni fa, Paolo vive in Piemonte tra Cuneo e Torino. Ha vinto vari concorsi di narrativa e ha pubblicato racconti su riviste letterarie e sui siti Nazione Indiana e Lapoesiaelospirito. Nel 2006 ha pubblicato con Fandango un racconto per la raccolta “Una palla di racconto”. Collabora con il sito Vibrissebollettino, pubblicando recensioni in Bottega di Lettura. In una data imprecisata di un anno imprecisato è prevista l’uscita del suo primo romanzo, per Edizioni TEA.

Continua a leggere

Anticipazione de “La risolutezza”

Questa una breve anticipazione del racconto che verrà pubblicato nella prossima antologia di Las Vegas Edizioni, in uscita nell’inverno. Sarà un estratto di “Nella Vasca dei Terribili Piranha”, il romanzo.

A velocità sostenuta un ventilatore motorizzato di cinque metri per cinque svolta in piazza San Marco, infagottata dai teloni già segnati dalla verde graduale di muffa a livello d’acqua. Fatica tra la melma quel rosone meccanico, scostando onde tinte di smeraldo e mucillagine, scortato da altre imbarcazioni zigzaganti. Una mano si appoggia alla gomma nera che lo trascina dritto come una coda di pavone e il capitano, con un colpo di reni, balza sopra l’hovercraft del sindaco che interrompe la potenza ronzante delle sue pale, rallentando. Il sindaco se ne sta affranto come un bonzo al centro, dondolando per l’acqua smossa. Tossisce scatarrando, strappando ad intermittenza il velcro dei bottoni della sua tuta impermeabile gialla di plastica da tempesta oceanica, col cappuccio stretto sulla fronte a fermare il sangue. Continua a leggere