I. La teoria acquatica delle cose

Era stata per molto tempo la nera superficie, era stata sospesa, e solo uno strato sottile di bruma sovrana che faceva calma l’acqua perlacea. Non erano le cose in movimento, in urto, lo specchio indistinguibile dal bianco oscurato non si lasciava tagliare dai giri del vento. Continua a leggere

Annunci

Hunahpú y Ixbalanqué

Lords of Xibalbà

Quindi la gente di Xibalbá macinò le loro ossa e le lanciarono al fiume. Le ossa non andarono molto lontano, e posandosi sul fondo dell’acqua, si trasformarono in due bei ragazzi. Così che quando ritornarono, i due portavano la loro vecchia faccia. Continua a leggere