Postilla alla creazione.

Allora fu la creazione e la formazione. Con la terra, con il fango fecero la carne dell’uomo. Però videro che non funzionava, perché si disfaceva, era troppo tenero, non poteva muoversi, non aveva forza, cadeva, zuppo d’acqua, non controllava la testa, la faccia tendeva verso un lato, aveva lo sguardo velato, non poteva guardare all’indietro. All’inizio parlava, ma senza senso. Rapidamente si inzuppò dentro l’acqua e non si poté sostenere. Continua a leggere